YOUblog racconta il mondo del marketing sul web.

Ascoltiamo la voce dei protagonisti!

« Indice degli articoli

2

ago

Hotmail è il passato. Ora si chiama Outlook il rivale di Gmail

Hotmail è il passato. Ora si chiama Outlook il rivale di Gmail

Microsoft rivoluziona il suo storico servizio di posta e ne fa un hub moderno e social

Siete affezionati al vostro vecchio account Hotmail? Chi di noi non ne ha mai avuto uno, anche non ufficiale? Il servizio di posta elettronica gratuito più conosciuto cambia nome, diventa Outlook.com e già c’è aria di cambiamento epocale in rete.

Microsoft, si sa, deve rifarsi con gli interessi di sconfitte ed umilianti sorpassi ad opera soprattutto di Google e, da tempo, si sta muovendo su tutti i fronti possibili: smart device di proprietà, il nuovo Windows 8, l’innovativo Office 2013; ma cambiare radicalmente la sua mail per stroncare l’ombra perenne di Gmail è davvero la scommessa più importante.

La nostra casella di posta elettronica, proprio Google ce lo ha insegnato, può diventare il centro operativo di tutte le nostre attività quotidiane, lavorative e non. Il nuovo Outlook, così, è stato concepito con due obiettivi ambiziosi: offrire una navigazione pulita ed ordinata e permettere al suo interno una completa integrazione con tutte le attività possibili oggi in rete.

SkyDrive, Skype, Office ma anche Facebook: i “parenti” e gli “amici” che lo rendono unico

La raffica di mail di ogni tipo che riceviamo ogni giorno dai mittenti più disparati, potrà essere filtrata a seconda che si tratti di newsletter, notifiche social o messaggi veri e propri, mentre gli Ads sono ridotti a mere inserzioni testuali, almeno fino a quando non vi si effettui un mouse over. Soluzioni ottimali per sentirsi meno invasi e anche per preservare notifiche, magari utili, che si perdono ogni giorno nella massa.

Facebook, Twitter, LinkedIn, ma anche Messanger o Skype possono essere utilizzati direttamente dalla comoda barra laterale a scomparsa sulla destra (vi ricordate il New Bing?), ma dalle mail in arrivo su Outlook.com si potranno aprire Word, Powerpoint, Excel, oltre ad anteprime ad alta risoluzione di video e foto, per un’esperienza totalizzante che, chi vuole, può completare nel migliore dei modi ricorrendo ai 7 Giga disponibili per l’archiviazione di allegati di qualsiasi tipo su SkyDrive (il cloud Microsoft).

Outlook.com è partito nel migliore dei modi, con ben 1 milione di nuovi account già nel giro delle prime 6 ore di vita e si candida ad essere la mail del futuro, o meglio: “la mail moderna per il prossimo miliardo di inbox”. Premettendo che stiamo parlando ancora di una fase di preview e che cambiare il proprio dominio da Hotmail ad Outlook non è obbligatorio, vi sentite già parte di quel miliardo?

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Slider by webdesign