YOUblog racconta il mondo del marketing sul web.

Ascoltiamo la voce dei protagonisti!

« Indice degli articoli

22

giu

Microsoft acquista Yammer e pensa al suo tablet

Microsoft acquista Yammer e pensa al suo tablet

Il “Facebook per le aziende” potrebbe integrare Office. Ma, intanto, cosa succederà lunedì?

Ora tocca a Microsoft giocare le sue carte. È di questi giorni la notizia dell’acquisizione di Yammer da parte della società di Redmond e le sorprese non finiranno qui, a giudicare dal clamore che sta suscitando l’annuncio di un evento misterioso per lunedì a Los Angeles.

Ma quali sono i motivi che hanno portato a spendere ben 1,2 miliardi di dollari, l’ennesima cifra sensazionale dopo quelle cui ci siamo dovuti abituare negli ultimi mesi in questa specie di gara a chi fa il migliore affare?

Yammer è chiamato il Facebook per le aziende perché, in effetti, mutua la socialità del social network di Zuckerberg (condivisioni, post, profilo) per coordinare e migliorare la collaborazione ed i rapporti interpersonali tra i membri di uno specifico team di lavoro. Autoreferenziale e con elementi dedicati alla promozione del merito, come i badge, questo social è già stato adottato da una grossa percentuale delle società più importanti degli Stati Uniti, soprattutto perché sostituisce il troppo ludico Facebook che, in certi ambienti, non è tollerato affatto. Chissà se in altre realtà si riuscirà ad accettare o ad imporre una scissione così netta?

Cosa c’entrano Skype e Yammer nella guerra dei tablet?

In ogni caso, Microsoft non ha ancora chiarito i suoi programmi dopo questa operazione, ma gli esperti del settore mormorano già di un progetto di integrazione con Office e Skype, l’altro grande acquisto di qualche tempo fa. Ne verrebbe fuori un imbattibile pacchetto per uffici, dal carattere social e dalle potenzialità organizzative davvero interessanti.

Dunque il target è solo aziendale? Secondo voci più insistenti, Yammer sarà invece il fiore all’occhiello di un tablet brandizzato Microsoft: una killer application di proprietà, per competere, grazie anche al nuovo Windows 8, con l’imminente Google Nexus Tab, oltre che con Kindle ed iPad, in quella che sembra proprio possa essere la prossima guerra tra giganti del mondo digitale.

Ci sarà questo, in scaletta, lunedì a Los Angeles?

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Slider by webdesign